“CELLULE STAMINALI FRA SCIENZA E DIRITTO: LA LIBERTA’ DI RICERCA SCIENTIFICA E LA REGOLAMENTAZIONE GIURIDICA DELLE BIOBANCHE”

 

Scansione10001

«MONACELLO: Ma non credete che la verità – se verità è – si farà strada anche senza di noi?
GALILEO: No, no, no! La verità riesce ad imporsi nella misura in cui noi la imponiamo; la vittoria della ragione non può essere che la vittoria di coloro  che ragionano». 

B. BRECHT, Vita di Galileo (1955-1956)

ELSA Trento è lieta di segnalarvi la pubblicazione del Legal Research Group presentata in occasione della XLVIII Assemblea Nazionale di Elsa nella nostra città:

“CELLULE STAMINALI FRA SCIENZA E DIRITTO: LA LIBERTA’ DI RICERCA SCIENTIFICA E LA REGOLAMENTAZIONE GIURIDICA DELLE BIOBANCHE”

Momenti della vi ta umana vengono incisi profondamente dalla rivoluzione biotecnologica, un universo di possibilità che il progresso scientifico ci spalanca e poi ci lascia soli nel decidere.

L’attività di trovare nuovi diritti e inediti spazi di autodeterminazione attraverso delicati bilanciamenti di interessi non può essere intrapresa se non con uno sguardo il più possibile libero da equivoci e fondamentalismi culturali e politici.

Una riflessione giuridica ampia e scientifica sulle sfide lanciate dalla ricerca sulle cellule staminali e la loro conservazione che, tuttavia, non rinuncia all’esigenza divulgativa per tentare di colmare un vuoto in formativo sempre più insopportabile alla luce dell’accelerazione incalzante del progresso tecnico-scientifico.

Per comprendere le criticità e i silenzi della disciplina italiana ci siamo serviti di quegli strumenti metodologici ormai ineludibili per il giurista contemporaneo: l’analisi dei diversi formanti giuridici, la comparazione, il riferimento a tutti i livelli normativi (internazionale, europeo, interno) in un fitto dialogo fra diritto, scienza e bioetica.

button_scarica_pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *