• trento@it.elsa.org

Archivio dei tag estate

Testimonianza: Serena alla SELS in European Union Law

Si chiuderanno tra poche ore le candidature all’edizione 2018 delle Summer ELSA Law Schools e vogliamo convincere gli ultimi dubbiosi con la testimonianza di Serena Piccoli in merito alla bellissima esperienza vissuta l’anno scorso.

Parlaci della SELS a cui hai partecipato.

Ho partecipato alla SELS in European Union Law a Francoforte-Slubice nell’estate 2017.

Serena, la prima da sinistra, con altri studenti trentini a gustare le prelibatezze locali

 

Perché hai scelto questa SELS?

Ho scelto questa Summer School perché verteva sul diritto dell’Unione Europea, materia su cui sono particolarmente interessata. Inoltre, essendo situata al confine tra Germania e Polonia, avevo visto dal programma che si visitavano città in entrambi i paesi, nonostante fosse solo una settimana! 

 

Com’era la giornata tipo durante questa settimana?

La giornata tipo era: sveglia intorno alle 8 di mattina, le attività accademiche o “turistiche” iniziavano sempre verso le 9. Nel primo caso c’erano due lezioni al mattino e due al pomeriggio, separate dalla pausa pranzo di solito nella mensa universitaria. Per le attività turistiche invece, dipendeva dalla meta. 

In ogni caso, la sera dopo cena si stava tutto insieme a bere qualcosa e a volte anche a ballare.

Molto di più delle lezioni, come visitare Berlino!

 

Quale insegnamento importante ti sei portata a casa? E quale ricordo memorabile?

L’insegnamento più importante è a livello sociale. Si conoscono tantissime persone da Paesi diversi, ognuno con un’esperienza diversa da cui si può imparare molto. Dal punto di vista accademico è utile soprattutto perché viene data un’impronta ampia del tema trattato e così facendo si scoprono lati della stessa che magari nemmeno si aveva considerato.

Il ricordo più bello risale alla gita a Poznan, una bellissima città con un’attiva vita universitaria.

 

Come pensi ti abbia arricchito quest’esperienza?

Credo che la crescita più grande sia stata a livello umano. È una settimana molto intensa e le relazioni che si stringono sono molto forti! 

Poi ovvio, non si smette mai di imparare, anche quando si pensa di sapere già molto dell’argomento che si sta affrontando.

I bellissimi panorami di questa parte di Europa

La consiglieresti?

Direi proprio di sì! È una bellissima esperienza, un mini-Erasmus che offre tanto!

 

Ringraziamo Serena per la testimonianza! Correte ad inviare la vostra candidatura a questa pagina!!

Testimonianza: Chiara alla SELS in Law & Business

Una nuova testimonianza dalle SELS! Questa volta tocca a Chiara Zannelli, che ci racconta della sua esperienza a Porto nell’estate del 2016.

 

Parlaci della SELS a cui hai partecipato.

Ho partecipato alla SELS in Law & Business a Porto, in Portogallo, nell’estate 2016.

Panorama di Porto

Perché hai scelto questa SELS?

Ho scelto la Summer School di Porto per una serie di motivi. Il tema “law and business” era un po’ vago, ma nel sito poi erano specificati i temi delle singole lezioni e mi interessavano moltissimo  (proprietà intellettuale, negoziazione, arbitrato, tratti sul commercio internazionale ecc). Anche il social programme era ricchissimo, e in generale si capiva che i ragazzi che avevano organizzato la summer school ci tenevano tantissimo e avevano davvero speso anima e corpo perché tutti noi partecipanti potessimo avere la migliore esperienza possibile, come infatti è stato.

 

Com’era la giornata tipo durante questa settimana?

La sveglia era circa alle 8, facevamo colazione in una sala comune dell’ostello in cui stavamo (peraltro davvero bello, ogni camera aveva un design diverso ispirato ad un film), ci si preparava e aspettando tutti c’era sempre chi suonava la chitarra o giocava alla play o cucinava nella sala comune. Prendevamo l’autobus per raggiungere l’università (un po’ fuori dal centro, ma vicina all’oceano), facevamo lezione con diversi professionisti del settore, portoghesi o stranieri a seconda del tema della giornata, fino ad ora di pranzo. era una summer school di 10 giorni quindi le lezioni erano distribuite in modo da lasciarci quasi tutti i pomeriggi liberi. Poi tornavamo in hotel e facevamo sightseeing o andavamo in spiaggia, o in visita alle cantine del porto o una delle altre attività che avevano organizzato i ragazzi del direttivo, cena in uno dei ristoranti convenzionati e solitamente la sera ci portavano in qualche discoteca o ci facevano fare pub crawling. Ognuno era libero di tornare quando preferiva, sapendo che al mattino ci sarebbe stata nuovamente lezione.

Una delle attività collaterali: lezioni di surf!

 

Quale insegnamento importante ti sei portata a casa? E quale ricordo memorabile?

Ho conosciuto delle persone meravigliose con cui sono ancora in contatto. È stato bello anche realizzare di avere in comune “la vita dello studente di giurisprudenza” con persone così diverse da me e con culture così distanti dalla mia.

Chiara per le vie di Porto

Come pensi ti abbia arricchito quest’esperienza?

A livello accademico sicuramente mi ha consentito di migliorare il mio livello di inglese, e mi ha dato una buona infarinatura su alcuni temi che una volta tornata a Trento ho voluto approfondire. A livello umano mi ha fatto conoscere delle persone bellissime e piene di voglia di fare, e con alcune di queste ci sono poi state delle reunion in varie parti d’Europa. mi ha anche fatta innamorare della città di Porto che sento di aver vissuto appieno, e molto di più di quanto avrei potuto fare andandoci in vacanza. Inoltre, proprio grazie a questa esperienza ho deciso di impegnarmi maggiormente all’interno di ELSA una volta tornata a Trento, entrando nel direttivo.

Uno scorcio dell’architettura di Porto

 

La consiglieresti?

Assolutamente sì.

 

Ringraziamo Chiara e vi ricordiamo che la scadenza per le candidature è domenica 22 aprile! Scoprite tutte le destinazioni alla pagina dedicata!

Testimonianza: Elena alla SELS in Diplomacy and Law

Si chiudono domenica 22 aprile le candidature alle Summera ELSA Law Schools, fantastiche opportunità di studio e di approfondimento all’estero per l’estate 2018.

Abbiamo quindi chiesto ad Elena Rossetto, studentessa del secondo anno, di raccontarci la sua esperienza ad una SELS nell’estate 2017, al termine del suo primo anno di studi presso la nostra università.

Elena durante le lezioni in Diplomacy & Law

Parlaci della SELS a cui hai partecipato.

Ho partecipato alla SELS in Diplomacy & Law organizzata da ELSA Rijeka, Croazia, nell’agosto 2017.

 

Perché hai scelto questa SELS?

L’ho scelta per diverse ragioni, in primo luogo la materia che si sarebbe trattata in settimana e, in secondo luogo, il periodo.

 

Com’era la giornata tipo durante questa settimana?

Si andava a lezione al mattino e si facevano le escursioni in città e dintorni nel pomeriggio.

 

Quale insegnamento importante ti sei portata a casa? E quale ricordo memorabile?

Direi che ogni paese ha qualcosa da raccontarti. E soprattutto le persone di diversi paesi hanno qualcosa da raccontarti! L’intera esperienza è stata memorabile.

Elena con l’ambasciatore croato presso la Santa Sede Neven Pelicari?

 

Come pensi ti abbia arricchito quest’esperienza?

Mi ha arricchito nel senso non solo prettamente scolastico ma direi anche sociale perché ho fatto solo un’altra vacanza studio e questo tipo di viaggi ti aprono inevitabilmente (e per fortuna)la mente.

 

La consiglieresti?

La consiglierei senz’altro anche solamente per il puro piacere di provare perché per poter dare commenti positivi e negativi di una cosa bisogna sempre testarla e mai fermarsi all’opinione degli altri.

Tutti i partecipanti alla SELS con i loro attestati di partecipazione

Ringraziamo Elena per la sua testimonianza e vi invitiamo a tenere d’occhio il nostro sito per ulteriori testimonianze nei prossimi giorni!

Per ulteriori informazioni sulle SELS, vi invitiamo ad andare a conoscere tutte le destinazioni disponibili!