• trento@it.elsa.org

Archivio dei tag law schools

Testimonianza: Chiara alla SELS in Law & Business

Una nuova testimonianza dalle SELS! Questa volta tocca a Chiara Zannelli, che ci racconta della sua esperienza a Porto nell’estate del 2016.

 

Parlaci della SELS a cui hai partecipato.

Ho partecipato alla SELS in Law & Business a Porto, in Portogallo, nell’estate 2016.

Panorama di Porto

Perché hai scelto questa SELS?

Ho scelto la Summer School di Porto per una serie di motivi. Il tema “law and business” era un po’ vago, ma nel sito poi erano specificati i temi delle singole lezioni e mi interessavano moltissimo  (proprietà intellettuale, negoziazione, arbitrato, tratti sul commercio internazionale ecc). Anche il social programme era ricchissimo, e in generale si capiva che i ragazzi che avevano organizzato la summer school ci tenevano tantissimo e avevano davvero speso anima e corpo perché tutti noi partecipanti potessimo avere la migliore esperienza possibile, come infatti è stato.

 

Com’era la giornata tipo durante questa settimana?

La sveglia era circa alle 8, facevamo colazione in una sala comune dell’ostello in cui stavamo (peraltro davvero bello, ogni camera aveva un design diverso ispirato ad un film), ci si preparava e aspettando tutti c’era sempre chi suonava la chitarra o giocava alla play o cucinava nella sala comune. Prendevamo l’autobus per raggiungere l’università (un po’ fuori dal centro, ma vicina all’oceano), facevamo lezione con diversi professionisti del settore, portoghesi o stranieri a seconda del tema della giornata, fino ad ora di pranzo. era una summer school di 10 giorni quindi le lezioni erano distribuite in modo da lasciarci quasi tutti i pomeriggi liberi. Poi tornavamo in hotel e facevamo sightseeing o andavamo in spiaggia, o in visita alle cantine del porto o una delle altre attività che avevano organizzato i ragazzi del direttivo, cena in uno dei ristoranti convenzionati e solitamente la sera ci portavano in qualche discoteca o ci facevano fare pub crawling. Ognuno era libero di tornare quando preferiva, sapendo che al mattino ci sarebbe stata nuovamente lezione.

Una delle attività collaterali: lezioni di surf!

 

Quale insegnamento importante ti sei portata a casa? E quale ricordo memorabile?

Ho conosciuto delle persone meravigliose con cui sono ancora in contatto. È stato bello anche realizzare di avere in comune “la vita dello studente di giurisprudenza” con persone così diverse da me e con culture così distanti dalla mia.

Chiara per le vie di Porto

Come pensi ti abbia arricchito quest’esperienza?

A livello accademico sicuramente mi ha consentito di migliorare il mio livello di inglese, e mi ha dato una buona infarinatura su alcuni temi che una volta tornata a Trento ho voluto approfondire. A livello umano mi ha fatto conoscere delle persone bellissime e piene di voglia di fare, e con alcune di queste ci sono poi state delle reunion in varie parti d’Europa. mi ha anche fatta innamorare della città di Porto che sento di aver vissuto appieno, e molto di più di quanto avrei potuto fare andandoci in vacanza. Inoltre, proprio grazie a questa esperienza ho deciso di impegnarmi maggiormente all’interno di ELSA una volta tornata a Trento, entrando nel direttivo.

Uno scorcio dell’architettura di Porto

 

La consiglieresti?

Assolutamente sì.

 

Ringraziamo Chiara e vi ricordiamo che la scadenza per le candidature è domenica 22 aprile! Scoprite tutte le destinazioni alla pagina dedicata!