• elsatrento@elsatrento.org

Archivio dei tag simulazione

L’Open Legislation si avvicina!

Scadono stasera le candidature per la seconda edizione dell’Open Legislation, un importante evento completamente “made in ELSA Trento”!

Abbiamo quindi fatto qualche domanda a Valentino Inama, studente della nostra Facoltà al terzo anno e Director dell’area Attività Accademiche con mandato speciale proprio per l’open legislation, che in questi ultimi mesi ha messo tanta passione e pazienza nell’organizzazione di quest’evento.

 

Una votazione durante i lavori della Prima Edizione dell’Open Legislation, a marzo 2017

 

Valentino, parlaci di come è nata l’Open Legislation.

L’idea dell’Open Legislation, l’idea quindi di una simulazione parlamentare, nasce nel dicembre 2016, quando ci franò dalle mani la possibilità di organizzare una Moot Court in materia di diritto privato internazionale. La problematica che creò la crisi fu il ritiro della disponibilità di buona parte del collegio giudicante per impegni sopravvenuti. Serviva un’idea, serviva scegliere se fare qualcos’altro o se fare a meno di una simulazione. Lì – in questo contesto – sopraggiunsi con questa proposta che venne ben accolta dal Direttivo. Nella storia delle sezioni di ELSA Italia è stata un’attività pionieristica che si fondava sul pensiero che il giurista non deve saper solo interpretare una norma (caso della Moot Court) ma saper anche scriverla, redigerla, e conoscere i criteri formali (e sostanziali) con cui va fatto. Io e l’allora Presidente, Gianluca Bertani, lavorammo su questo nuovo format, e con soddisfazione aggiungerei. Capitò anche – in prossimità dell’evento – di fare anche le 03.00/04.00 di mattina per rifinire alcuni dettagli organizzativi. È stato un lavoraccio ma ben ripagato.

 

Un evento che ha avuto tanto successo da essere riproposto anche da altre sezioni ELSA! Ma, secondo te, da cosa dipende questo risultato così positivo?

Certamente è stata una novità: una novità assoluta. Abbiamo creato un nuovo format che – in sé – è una specie di incrocio tra una Essay Competition ed una Negotiation Competition. Questo progetto dà la possibilità di mettersi in gioco e di discutere con i propri colleghi.

 

La tematica di quest’anno è molto controversa a livello politico da anni. Perché è stata scelta e perché credete che possa coinvolgere attivamente gli studenti dell’Università di Trento.

La manipolazione genetica non viene utilizzata solo in agricoltura ma anche in ambito medico ed altri ambiti. E’ di pochi giorni fa la notizia apparsa sui rotocalchi che in laboratorio si è ottenuto un’embrione incrocio tra un uomo ed una pecora.

Vogliamo portare l’attenzione degli studenti su queste tematiche cercando di sensibilizzarli non solo alla tematica in sé ma più a ” l’idea dell’altro”, mi spiego: quando in questa simulazione vengono attribuiti gli orientamenti politici lo si fa a caso e spesso capita che non coincidano con quello reale e quindi servirà che si approfondiscano tesi non proprie per argomentarle.

In sintesi, in un’epoca di corsa alla ricerca scientifica, spesso ci si interroga sul rapporto tra scienza e diritto ma non solo: quali sono i confini etici? quali sono le ricadute?

Ecco, per noi, è importante coinvolgere gli studenti in questo: una riflessione ed una lettura critica (e consapevole) di ciò che chiamiamo “progresso scientifico”.

 

Cosa ti aspetti da questa seconda edizione?

Fire and Fury. Si può dire? Pare vada di moda.

Scherzi a parte, mi aspetto partecipanti agguerriti nello spirito e preparati sulle modalità di scrittura: tant’è che organizzeremo in tempo utile un seminario di scrittura legislativa non voglio anticipare troppo in questa sede.

Mi aspetto anche una preparazione minima dei partecipanti sulla tematica: daremo loro dei dossier messi a disposizione dalla prof.ssa Maria Stella Grando, docente di Genetica Agraria qui a Trento, oltreché dei libretti scritti dal prof. Marcello Buiatti, docente di genetica a Firenze, ed offerti gentilmente dalla Casa Editrice IL MULINO in sostegno alla nostra iniziativa. 

In conclusione, mi aspetto persone motivate, scattanti e pronte a far tutto ciò che possono – dalle manovre di corridoio alle “manovre di procedura” – per portare a casa dei risultati.

 

Ringraziamo Valentino per la Sua disponibilità ed il Suo impegno e Vi invitiamo caldamente, qualora foste interessati, a procedere ad inviare la Vostra candidatura ad elsatrento@elsatrento.com entro le 23.59 di oggi!